Informazioni utili per la sicurezza in escursioni in ambiente innevato.

programma

Carissimi Amici Escursionisti

 Dopo tanti anni di scarso innevamento la nostra montagna sta attraversando un inverno di grandi precipitazioni a carattere nevoso, questo comporta due aspetti importanti per il nostro Appennino, da una parte una montagna incantata con bellissime decorazioni di ghiaccio e neve , dall’altra la precarietà di pendici con grossi sovraccarichi dovuti a forti precipitazioni e alla successiva azione del vento che ha creato spettacolari Creste sui crinali e accumuli di sottovento formando Crostoni di neve dura e per questo molto instabili.

Non è difficile trovare anche nel nostro Appennino lievi o importanti distacchi con la conseguente creazione di valanghe di piccole o grandi dimensioni.

Abbiamo assistito già dai primi giorni dell’anno ad un notevole afflusso di persone sui nostri sentieri, tanti hanno telefonato al numero della sezione per informazioni sulle condizioni della neve e chiesto dove poter andare a ciaspolare in sicurezza.

Alcune di queste richieste venivano da escursionisti in grado di conoscere le asperità del terreno e come affrontarle, ma la maggior parte provenivano da persone inesperte che si avvicinavano alla montagna per la prima volta, a tutti il consiglio era di non avventurarsi sui crinali ma privilegiare percorsi facilmente accessibili, non esposti e soprattutto senza pendii laterali.

Come sezione CAI Maresca rivolgiamo un appello a tutti i frequentatori dell’ambiente innevato di farlo con le dovute cautele evitando quei sentieri di mezzacosta che sono tranquilli per 8 mesi l’anno ma che in questa stagione potrebbero rivelarsi Pericolosi.
E’ Sconsigliato a nostro avviso inoltrarsi sul raccordo che porta dal Passo dei Malandrini al Passo della Nevaia ( Raccordo tra i sentieri N° 00 e 20) è altresi sconsigliato percorrere i crinali del nostro Appennino senza dovuta conoscenza sull’utilizzo di piccozza e ramponi, e senza la consapevolezza che con le Ciaspole non si può andare da ogni parte e certi percorsi sci alpinistici sono assolutamente ad evitare.

Ci possiamo divertire in sicurezza anche con sentieri di facile percorribilità

Siamo consapevoli che la complessità dell’ambiente innevato non si può spiegare con due semplici righe ma ci auspichiamo di stimolare la curiosità di documentarsi e informarsi sulle condizioni dell’ambiente che andremo a scoprire, a questo proposito la Sezione CAI Maresca è disponibile a fornire informazioni in merito contattando il numero 3341335286.

Buona Montagna a tutti.

La Sezione CAI Maresca Montagna Pistoiese

Pin It

Stampa