Qui CAI

CAI Lo Scarpone on-line - Qui CAI
  1. 26 maggio 2020 -Riceviamo e pubblichiamo la recensione di Lodovico Marchisiosu “L’odore della neve”di Luigi Angelino

  2. 26 maggio 2020 - Durante la pandemia di coronavirus, il Cai Sulmona ha promosso una raccolta fondi a favore dei ragazzi e degli operatori della comunità educativa “casa di Gaia” a Cansano, in provincia dell’Aquila. Con una lettera, la cooperativa Horizon Service, che gestisce la struttura, ha deciso di ringraziare la sezione abruzzese.

  3. 25 maggio 2020 - La quarta edizione del Festival delle Geografie,organizzata dalla cooperativa “Officine del Levante” di Levanto (Sp) con il patrocinio della Sezione CAI La Spezi nei giorni 29, 30 e 31 maggio, sarà la prima a svolgersi on-line nel pieno rispetto delle misure di sicurezza conseguenti all’emergenza Covid-19.

  4. 25 maggio 2019 - La Società Alpina Friulana si affida alla rete per continuare la sua attività di informazione e formazione: sospesi i corsi e le lezioni di cultura alpina a causa del Covid-19, partono da giovedì sei incontri on line dedicati alla cultura, alla conoscenza e alla corretta frequentazione della montagna e della natura, attività che possono generare anticorpi utili a fronteggiare i complicati tempi della pandemia che stiamo vivendo. “I giovedì dell’Alpina on line” saranno in diretta sul canale Facebook e sul sito della Saf alle 20.30 dal 28 maggio al 2 luglio.

  5. 21 maggio 2020 - Pur con le dovute precauzioni dovute all’epidemia di coronavirus, il Cai Bologna ha deciso di riprendere i lavori di manutenzione sui sentieri della collina e della media montagna di Bologna

    Giovedì 21 e sabato 23 maggio, ore 8,30, al parcheggio dell'Annunziata (Porta S.Mamolo), per poi spostarsi in auto a lavorare, sui sentieri dell'immediata collina adiacenze via del genio e Gaibola - Ravone. Infine, martedì 26, giovedì 28 e sabato 30 maggio, ore 8,30, al parcheggio del Circolo Arci San Lazzaro di Savena in via Bellaria 7 (venendo da Bologna a sinista al primo semaforo dopo il bivio per l'Ospedale Bellaria; bus linea 90), per poi spostarsi in auto a lavorare sul sentiero 815 località Torre dell'Erede.